Formazione Aziendale

La formazione aziendale nel linguaggio della microeconomia o economia aziendale è quella attività strutturata di un'azienda che si propone di insegnare al proprio personale competenze specifiche ad essa o a dei suoi settori correlati.

A cosa serve la Formazione aziendale e come si raggiunge attreverso:

  • la "procedura formale" che un azienda utilizza per facilitare l’apprendimento, così che il comportamento risultante contribuisca alla realizzazione delle mete e degli obiettivi dell’azienda stessa;
  • il "processo di acquisizione di abilità", concetti o atteggiamenti che portano a una migliore prestazione in una situazione on-the-job
  • un’attività di sviluppo delle risorse umane collegata al miglioramento di abilità, al come fare le cose, che contribuisce direttamente e indirettamente al benessere e al successo degli individui e delle organizzazioni.

Quindi vi è una relazione finalizzata tra “formazione e organizzazione”, che sembra porre la prima al servizio della seconda. Vi è però anche una formazione più a misura di individuo, nella convinzione che “ogni riduzione della formazione all’organizzazione è una rinuncia alla sua più nobile vocazione di promozione del cambiamento personale– la formazione per il cambiamento (o anche in organizzazione) in una prospettiva di consolidamento della relazione tra individuo e organizzazione.

La formazione per lo sviluppo personale è una prospettiva di crescita e di autonomia del soggetto. “La formazione è un percorso educativo, il suo obiettivo è l’apprendimento: l’attivazione, il sostegno, il consolidamento dell’apprendimento”.

Le Aziende per la formazione aziendale si avvalgono prevalentemente dei fondi messi a loro disposizione dal “Fondo Interprofessionale” a cui l’azienda aderisce.

Per maggiori informazioni clicca qui...

Cosa sono i Fondi Paritetici Interprofessionali

I Fondi Partitetici Interprofessionali (legge 388/2000) sono organismi di natura associativa promossi dalle organizzazioni sindacali. La principale attività dei Fondi Paritetici Interprofessionali è quella di mettere a disposizione delle aziende e dei lavoratori risorse per il finanziamento di piani formativi aziendali, territoriali, settoriali e individuali.

Chi può aderire

Possono aderire tutte le aziende che sono tenute a versare all’Inps la quota dello 0,30% per i propri dipendenti (contributo obbligatorio per la disoccupazione involontaria).

Come aderire

L’adesione  è gratuita, non comporta alcun costo né per l’azienda né per i lavoratori. Aderire a un fondo paritetico interprofessionale è semplice, basta indicare nella denuncia uniemens (ex dm/10), obbligatoria da gennaio 2010, il codice di adesione  nella sezione posizione contributiva, denuncia aziendale, fondo interprofessionale, adesione e a seguire scrivere il numero dei dipendenti (quadri, impiegati e operai) interessati dall’obbligo contributivo.
Per le aziende provenienti da altri fondi è necessario indicare prima il codice di revoca  e poi il codice di adesione del fondo prescelto.

Esempio: codice FIMA per Fondimpresa, FITE per For.Te, FARC per Fonarcom, FTUS per Fonter, FCOP Foncoop, FEMI Fonditalia.

Quando aderire

L’adesione può essere effettuata in qualsiasi mese dell’anno ed è valida sino a revoca.

Contattaci

Se sei un’azienda e vuoi presentare un piano formativo o acquistare un voucher a valere sui corsi di formazione a catalogo, compila le due schede con i dati dell’azienda e dei fabbisogni scaricabili qui sotto:

icona download Scheda dati aziendali

icona download Scheda fabbisogni formativi

  

I NOSTRI PARTNERS

fortefondimpresafonterfoncoopformasas fondo conoscenza

CONTATTACI

I NOSTRI CORSI A CATALOGO

Catalogo For.Te.

Catalogo For.Te.


Catalogo Fondimpresa

Catalogo Fondimpresa


avvisi fondi interprofessionali Consulta gli avvisi

Avviso 1/2015 - PMI

Avviso 2/2015 - Formazione PMI con corsi a catalogo